Roberto Balzani

Sono un professore universitario (Storia contemporanea), capitato per una serie di eventi imprevedibili a fare il sindaco della mia città, Forlì. Non avevo precedenti esperienze amministrative pubbliche, a parte la presidenza – per un breve periodo – della mia facoltà: Conservazione dei Beni culturali, Università di Bologna. Non avevo neanche una carriera politica alle spalle, un cursus honorum da “predestinato”. Ho cominciato una vita nuova, completamente diversa dalla precedente: l’impatto con la rude realtà degli enti locali travolti dalla crisi mi sta segnando nel profondo, ma mi sta anche insegnando molte cose. Cercherò di raccontare la mia esperienza a partire da due punti di vista: l’osservatore esterno/interno che guarda la morfologia e i comportamenti del ceto politico periferico, prescindendo dal dato partitico e concentrandosi su quello “antropologico”; il cittadino che cerca di dare un senso al termine “bene comune”, e che spesso, nell’applicazione pratica di questo bel concetto, fallisce. Cercherò di spiegare, infine, perché, in Italia, funzioni così importanti siano disertate, in genere, da individui tecnicamente e moralmente dotati.
Ultimi post di Roberto Balzani
Congedo

L’esperienza che sto vivendo, quella da sindaco, mi crea qualche problema: lo sforzo di tenere l’amministrazione su binari strettamente analitico-razionali, senza deragliare, avvalendomi di tutte le informazioni disponibili, cercando di…

Come si fa a decidere?

Quando sono diventato sindaco, sono rimasto alquanto sbigottito dalla scarsità di elementi di fatto, funzionali ad una decisione razionale, a disposizione della giunta. Ciò non accadeva per la qualità del…

Sistemi urbani fra normalità e stato vegetativo

Mi è sempre piaciuto, da studioso, osservare le trasformazioni dei sistemi urbani sotto stress: ci sono mutamenti, infatti, prodotti da trasformazioni profonde e graduali, ed altri imposti da evenienza straordinarie,…

Eventi eccezionali e amministrazioni “ordinarie”

La liquefazione del legame sociale è particolarmente evidente nei momenti di emergenza. Il grado medio di tolleranza degli eventi straordinari – soprattutto di origine naturale – è, nelle nostre comunità,…

Neve, ordinanze, decisioni

Oggi, neve. Tanta neve. Bene per i campi assetati e gli invasi quasi esauriti della Romagna, dopo mesi di siccità. Male per i cittadini in generale e per una particolare…

La diplomazia degli enti locali

Oggi debbo andare in Regione per un incontro con altri amministratori. E sto estraendo dall’armadio la marsina del diplomatico. I municipi hanno bisogno di una realtà intermedia che renda leggibile…

Grandi lezioni, piccole esistenze

La mia giornata è cominciata alla grande. Bologna, Santa Lucia: laurea ad honorem al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Rito medievale, tanto latino nell’aria e, soprattutto, una memorabile lezione del…