Guardando indietro…

Pensando a cosa scrivervi oggi mi piaceva l’idea di fare una sorta di bilancio, della mia storia: se tornassi indietro… mi sembra di essermi perso qualcosa.
Qualche momento di tenerezza con i miei figli e con mia moglie… forse.

Forse la mia passione, che mi accorgo essere totalizzante anche adesso dopo 40 anni, mi ha distolto dalla mia famiglia. Ero presente sì, ma allo stesso tempo distante.

Non so perché mi vengono queste riflessioni, ma mi sembra bello condividerle con voi.

A volte la passione per il lavoro ti cattura o addirittura ti imprigiona in un vortice dal quale è difficile uscire.

Io me ne sono accorto quando ho avuto bisogno. Ad aiutarmi non c’erano i miei archi, c’erano i miei figli.

Non è facile dirlo, soprattutto a loro, ma credo che, in fondo, le mie creazioni migliori siano loro. Ma non diteglielo.  ;-)

 

 
Commenti disabilitati Trackback Permalink | 14.04.2012
Condividi:

I commenti sono chiusi.