Curiosità

Tornato martedì sera a Roma da Milano sono ripartito ieri sera per Bologna, dove mi aspettava la seconda conferenza stampa per il progetto delle scuole aperte alla città, questa volta al Liceo Galvani. Unica tra le scuole che ho incontrato in questi mesi ad aver ricevuto in dono da un ex allievo un appartamento, il cui fitto contribuisce alle spese della scuola. Una cosa giusta e civile che gli americani chiamano “give back” e che da loro è assai diffusa con le scuole e le università.
Sono molto contento dell’articolo che una grande storica come Eva Cantarella ha dedicato ad “Agorà scuola aperta” apprezzandone gli intenti: speriamo che siano in tanti a superare la barriera psicologica di tornare a scuola da adulti. Vorremmo fare un programma il più variato possibile, per tutti i gusti e le curiosità. Vorremmo sperimentare personaggi e modalità comunicative nuovi e magari spiazzanti.
 È vero che nelle nostre città ogni giorno ci sono tante iniziative “letterarie” ma spesso sono convegni (o presentazioni di libri) nei quali i relatori parlano uno all’altro: sono quelli in cui il moderatore dice sempre “il nostro ospite è così famoso che non ha certo bisogno di presentazioni” oppure usa intercalare con “come tutti sanno”… Noi invece vorremmo promuovere incontri in cui non si dia nulla per scontato, salvo la curiosità…

 
Commento (1) Trackback Permalink | 29.09.2011
Condividi:

Una risposta a Curiosità

 
Commenti
 
  1. Mariano scrive:

    è vero, i convegni letterari lasciano sempre il tempo che trovano….è vero anche che il pubblico che partecipa a questi convegni è sempre predisposto a determinati atteggiamenti (entro i binari o al massimo falsamente fuori dalle righe).
    Ti scrivo a nome del team di Vongole & Merluzzi: uno dei pochi blog italiani attivi nel campo culturale. Organizziamo anche reading di poesie e brani eslcusivamente di nostra produzione. La cultura è vita, non noioso ripiego di parole dietro un tavolo.

    Un saluto ;)

    http://vongolemerluzzi.wordpress.com/